lunedì 24 giugno 2019

Freskissima V edizione, mercoledì 3 luglio, presso il Circolo Posillipo, per progetto Abitiamo per l’accoglienza degli homeless al Vomero



Freskissima V edizione

Tanti maestri pizzaioli e artigiani del buono per finanziare il progetto Abitiamo per l’accoglienza degli homeless al Vomero.

NAPOLI – Cinque maestri pizzaioli e altri artigiani del gusto tutti insieme per la quinta edizione di Freskissima, la serata organizzata dall’Associazione Progetto Abbracci Onlus di Claudio e Giovanna Zanfagna per raccogliere fondi a sostegno del centro di accoglienza degli homeless di via Bernini al Vomero. Mercoledì 3 luglio la banchina e la terrazza del Circolo Nautico Posillipo ospitano il percorso di degustazione, una vera e propria passeggiata fronte mare all’insegna del più tipico e amato street food  partenopeo: dalle pizze fritte ai dolci della tradizione. In pista per Freskissima alcuni tra i più rinomati maestri dell’arte bianca: Gino Sorbillo (Pizzeria Sorbillo), Aniello Falanga (Pizzeria Haccademia di Terzigno), Teresa Iorio (Antica Pizzeria Le Figlie di Iorio), Giuseppe Pignalosa(Le Parule Ercolano) e Guglielmo Vuolo (Pizzeria Vuolo). Con loro Marco Infante di Leopoldo e Casa Infante e lo charcutier Salvatore Cautero di piazzetta Pontecorvo con le sue selezioni di prosciutti pregiati e formaggi. Ed ancora la pasta e fagioli dello chef Antonio Bruno de La Caffettiera, i latticini della Latteria Sorrentina Amodio, storica insegna dal 1880, la birra di Luciano Crispino di Che birra! e i dolci di Pasqualino Esposito di Pasqualino Bakery. La serata vedrà inoltre la partecipazione speciale dei ragazzi diversamente abili dell’associazione “Si può dare di più” supportati dai maestri di Pizza Experience Academy Rosario Piscopo e Giovanni Improta. Helen Tesfazghi and Afroblu accompagneranno la serata con una live performance. In consolle il Dj Checco Te.

Freskissima è diventato un appuntamento ormai fisso della Onlus Progetto Abbracci che opera a favore dei più deboli, di chi vive ai margini della società sia in Italia che in Africa sostenendo progetti concreti. L’intero ricavato della serata sarà infatti devoluto a sostegno del progetto Abitiamo, avviato lo scorso anno presso la parrocchia di San Gennaro in via Bernini al Vomero con Don Massimo Ghezzi. <L’affluenza del centro di via Bernini è notevolmente aumentata e vogliamo ampliare le cucine e il refettorio per dare più spazio e migliore accoglienza ai tanti homeless che lo frequentano>, spiega Claudio Zanfagna che con la moglie Giovanna ha fondato Progetto Abbracci in memoria del figlio Andrea scomparso prematuramente nel 2014.

Per questa V edizione di Freskissima si ringraziano per il supporto: Galleria d’arte L’Ariete, Agugiaro&Figna, Pasta Di Martino. 

È possibile acquistare i biglietti presso:

  • Circolo Nautico Posillipo (Via Posillipo, 5) tel. 081.575.1282
  • L’Ariete Galleria d’Arte (Via a. Manzoni, 147) tel. 081.769.2706
  • Chiesa S. Gennaro al Vomero (Via Bernini, 55)
  • Opera Taste Factory (Via L. Giordano, 145)
  • Gioielleria Ciardulli (Piazza G. Rodinò, 24)

 

Costo del biglietto 35€

Per informazioni Tel. 335 841 6543 – 3358418096

fb_icon_325x325.png Progetto Abbracci


Freskissima presso 
Circolo Nautico Posillipo (Via Posillipo, 5) tel. 081.575.1282


 

PROGETTO ABBRACCI ONLUS è l’associazione fondata da Claudio e Giovanna Zanfagna in seguito alla prematura scomparsa del figlio Andrea nel 2014. Da cinque anni opera a favore dei più deboli, di chi vive ai margini della società sia in Italia che in Africa sostenendo progetti concreti. “Io Claudio, Giovanna ed Adriano Zanfagna, e tutti i migliori amici di Andrea abbiamo fondato l'Associazione Progetto Abbracci, ispirandoci al nostro caro Andrea volato via ad Atene il 26 maggio del 2014 a seguito di un incidente stradale. La caratteristica fondamentale di tutte le nostre iniziative sarà l'immediatezza, la certezza dei beneficiari e la riscontrabilità oggettiva dei risultati”. In cinque anni Progetto Abbracci Onlus ha realizzato opere significative a Napoli e in Africa: nel novembre 2016 è stata completata la Scuola elementare/media Andrea Zanfagna nel villaggio Lulamba in Tanzania, regione di Shenanigan Tanzania. Nel 2017 è stato ultimato l’allestimento di Liber - Aria di Lettura, il punto di lettura all’interno dell’Istituto Penale per i Minorenni di Nisida, accessibile a tutti i minori ospiti della struttura e alle loro famiglie in visita: non una semplice biblioteca ma un luogo di ritrovo dove trascorrere del tempo con le ragazze e i ragazzi dell’isola, dove poter ascoltare una storia letta dalla voce accogliente di una mamma o di uno zio e perdersi tra le pagine di un libro coltivando immaginazione e fantasia. Ad Aprile 2017 l'Associazione ha donato due nuovi portatili ai reparti di pediatria e cardiologia dell'ospedale Santobono di Napoli. Nel luglio 2017 Progetto Abbracci ha inoltre sostenuto “Dimora in poi” di Don Massimo Ghezzi donando una cucina e un refettorio con cui garantire pasti caldi e accoglienza ai senza fissa dimora inaugurato dal Cardinale Sepe. Recentemente è stata infine completata una nuova aula nella scuola Andrea Zanfagna nel villaggio di Lulamba in Tanzania e della realizzazione di un nuovo pozzo nel villaggio di Lushimba nella medesima regione.


domenica 23 giugno 2019

L’Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le Centenarie” a Bufala Fest 2019





LUnione Pizzerie Storiche Napoletane Le Centenarie” a Bufala Fest 2019

 Per la prima volta tutte insieme in un evento food

 

Si arricchisce di un altro importante tassello il mosaico di Bufala Fest 2019. Infatti, per la prima volta in un evento food, tutte le tredici pizzerie aderenti allUnione Pizzerie Storiche Napoletane Le Centenarie” saranno presenti, ciascuna con un proprio stand, in occasione della prossima edizione di Bufala Fest – non solo mozzarella, la kermesse enogastronomica dedicata alla promozione e alla valorizzazione dellintera filiera bufalina, in programma a Napoli,dal 31 agosto all8 settembre 2019, sul Lungomare Caracciolo.

 

Ognuna delle tredici pizzerie presenti proporrà una ricetta ad hoc per la manifestazione, prevedendo lutilizzo di almeno un prodotto della filiera bufalina. 

 

E' un piacere – afferma Antonio Starita, Presidente dellUnione Pizzerie Storiche Napoletane Le Centenarie - per noi pizzerie Centenarie poter partecipare a questa importante manifestazione, un onore essere chiamati a rappresentare la pizza napoletana in un contesto così prestigioso come il Bufala Fest. La nostra missione, come Unione Pizzerie Storiche Napoletane "le Centenarie", è tutelare la pizza napoletana, bene troppo importante in questo momento storico per poter essere svenduto, ed è giusto che a rappresentarlo siano quelle aziende che hanno fatto la storia a Napoli. Sì, noi Centenarie siamo la storia ed il futuro della pizza, e per questo abbiamo sposato un progetto, quello del Bufala Fest,  che va esattamente nella stessa direzione, che tutela la storia, la tradizione, la cultura della pizza napoletana, attraverso le "vere" eccellenze di questo prodotto. La storia non si inventa, né tantomeno si compra, prescinde dalle classifiche, dalle recensioni. Le pizzerie Centenarie sono monumenti da ammirare, sono il vanto di Napoli, gli ambasciatori universalmente riconosciuti della pizza, e sarà un onore per noi portare il nostro bagaglio culturale e di tradizione al Bufala Fest.

 

Accogliamo con grande orgoglio – aggiunge Antonio Rea, Organizzatore di Bufala Fest insieme a Francesco Sorrentino – la presenza delle tredici pizzerie Centenarie” nellambito del nostro evento. L Unione Pizzerie Storiche Napoletane Le Centenarie” rappresenta un pilastro della cultura e della tradizione partenopea, che va oltre la valorizzazione del prodotto pizza. Pertanto, in occasione della quinta edizione di Bufala Fest, avremo lonore di ospitare tredici realtà storiche, conosciute in ogni parte del mondo, che tuttoggi fanno grandi numeri e che negli anni sono state vere e proprie palestre” per la formazione e la preparazione per tante generazioni di ottimi pizzaioli. Questa autorevole presenza è perfettamente in linea con la mission di Bufala Fest che ,attraverso la valorizzazione dellintera filiera, intende promuovere il territorio campano, esaltandone le risorse culturali ed enogastronomiche.

 

Di seguito lelenco delle tredici pizzerie aderenti allUnione Pizzerie Storiche Napoletane Le Centenarie” che saranno presenti a Bufala Fest 2019, ciascuna con un proprio stand:

 

Starita a Materdei; Gorizia 1916; L'Antica Pizzeria da Michele; Lombardi a Via Foria; Antica Pizzeria Capasso a Porta San Gennaro; Antica Pizzeria Port'Alba; Antica Pizzeria Ciro 1923; Trianon 1923; Mattozzi a Piazza Carità; Ciro a Santa Brigida; Pizzeria Cafasso a Fuorigrotta; Pizzeria Gennaro a Secondigliano; Ristorante Pizzeria Umberto 1916.

CENA A QUATTRO MANI E SHOW COOKING MOLECOLARE IN SALA CON GLI CHEF FRANCESCO ERBA E ANGELO BISCOTTI

 


PRODOTTI SANI, CUCINA TERAPEUTICA SENZA RINUNCIARE AL GUSTO, QUESTI GLI INGREDIENTI DELLA SERATA

 

GIOVEDÌ 27 GIUGNO ORE 20.30, MA LIFE LOUNGE&RESTAURANT DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO

 

Per il Primo evento da Ma Life Lounge&Restaurant, aperto da pochissimi mesi, lo chef patron Francesco Erba punta sulla cucina terapeutica, una passione condivisa dallo chef Angelo Biscotti, docente Cast Alimenti, una delle scuole più rinomate di cucina, lo accompagnerà in quest’avventura il 27 giugno alle ore 20.30 a San Giuseppe Vesuviano in Martiri di Nassirya n°160. Sarà una cena a quattro mani decisamente interessante poiché entrambi gli chef condividono l’idea di utilizzare ai fornelli prodotti salubri e terapeutici, senza rinunciare alla bontà, alla bellezza, all’equilibrio ed al gusto dei sapori nel piatto che si crea. La serata sarà resa ancora più briosa dalla dimostrazione durante la preparazione dell’ ”ostrica ghiacciata” ad una temperatura di meno 180°.

 

Un menù interessante e che segue i principi della cucina terapeutica è previsto per la serata di giovedì 27 giugno:

  • Scampo, anguria e Campari
  • Gambero di Mazara del Vallo, riso al Carbone Vegetale, Kumquat 
  • Spaghettoni “Arte e Pasta” all’aglio nero, vongole, sfusato di Amalfi
  • Calamaro arrosto, burrata, liquirizia Amarelli e ostrica
  • Lamponi, crumble di arachidi e spugna al latte

 

Eccezionalmente, per questa serata, gli chef si divertiranno a sperimentare la cucina molecolare presentando un’ostrica ghiacciata a -180 gradi in modo tale che conservi tutte le proprietà nutritive. Lo scopo è quello di proporre ai gentili clienti una proposta gastronomica basata sulla conoscenza delle diverse proprietà degli alimenti, passando attraverso le trasformazioni che questi subiscono in cottura, e che la cucina risulti utile per raggiungere uno stato di benessere in base al tipo di trattamento cui sono sottoposti gli alimenti. Un piatto, aldilà dell’estetica e del sapore, deve servire a giovare il corpo.

 

Chi è lo chef Francesco Erba? 
Numerose le esperienze dello chef Francesco Erba, prima di inaugurare, a dicembre, il suo ristorante Ma Life Lounge&Restaurant, che gli hanno consentito di ‘girare tutta Italia’ e apprendere le tecniche più sofisticate di cucina spaziando da quella molecolare fino a sperimentare i segreti della cottura dei cibi a bassa temperatura. 

 

Importanti le competenze apprese come assistente dello chef Biscotti, proprio in Cast Alimenti, con cui si è specializzato in tecnologie e creatività per una cucina vegetariana, e non solo.

Il nome del ristorante “MA Life” nasce dall’amore dello chef Erba verso sua figlia Martina, colei che ha motivato Francesco a ritornare nella sua città natale.

La serata è su prenotazione al costo di € 75,00 a persona e prevede una bottiglia di vino, scelta dallo chef, a coppia.

 

Per info e prenotazioni: MA Life Lounge & Restaurant è in via Martiri di Nassirya n°160, San Giuseppe Vesuviano (Na)
Sito: 
www.malife.itTel: 081 3045827331 8249180; Social: MA Life Lounge & Restaurant


Relazioni Stampa: Roberta Raja:roberta.raja@gmail.comAllegra Ammirati:allegraammirati@yahoo.it

  






Parte il contest per scegliere le ultime 2 pizzerie al Napoli Pizza Village A Fico Eataly World 30 pizzaioli per la “Pizza da Guinness” tutti i gusti

Parte il contest per scegliere le ultime 2 pizzerie al Napoli Pizza Village

A Fico Eataly World 30 pizzaioli per la “Pizza da Guinness” tutti i gusti.   


Napoli, 19 giugno 2019 – Due gli impegni che precedono il Napoli Pizza Village dal 13 al 22 settembre 2019. Domani, giovedì 20 giugno prenderà il via il contest per scegliere le ultime due pizzerie che faranno parte del grande team che animerà quest’anno l’evento sul lungomare partenopeo, mentre 30  pizzaioli napoletani si stanno già preparando per realizzare a Bologna la “Pizza da Guinness” organizzata da Fico Eataly World e Napoli Pizza Village, alla fine di luglio.

 Il pubblico dei social per 30 giorni,  dal 20 giugno al 20 luglio, potrà indicare le due pizzerie, tra le dieci in gara, che completeranno la griglia delle partecipanti all’evento, attraverso il contest NPV We Want You  che si disputerà sulla pagina Facebook del @NapoliPizzaVillage.

Tra i candidati 5  strutture commerciali sono napoletane e altrettante della provincia. Sarà una lotta all’ultimo like per decretare le vincitrici che si affiancheranno sul lungomare con le pizzerie più antiche e famose del territorio. 

Intanto trenta maestri pizzaioli napoletani si preparano per andare a Bologna, il 27 luglio, per realizzare la “Pizza da Guinness”. L’appuntamento, che si svolgerà nel Parco del Cibo del capoluogo emiliano, è stato organizzato da FICO Eataly World di Bologna e Napoli Pizza Village, con la collaborazione di alcuni prestigiosi partner tra i quali Mulino Caputo, leader mondiale nella produzione di farina per pizzerie eRossopomodoro, il gruppo napoletano che gestisce anche la pizzeria di FICO.

 

La nuova impresa gastronomica, che mira a realizzare 500 metri di pizza con le ricette caratteristiche di tutte le regioni, celebrerà la biodiversità del nostro Paese, la passione e la ricerca degli ingredienti, con una pizza che unisca tutta la Penisola. A partire dagli ingredienti di base (farina, pomodoro pelato di Napoli Ciao, fiordilatte fresco per pizza Latteria Sorrentina ed olio), a FICO Eataly World i maestri pizzaiuoli produrranno 100 mt di pizza margherita tipica della tradizione partenopea e 400 metri di pizza con ricette di 20 regioni. Per stenderla si utilizzeranno 270 tavoli e per cuocerla saranno all’opera due speciali forni “mobili” che permetteranno al pubblico di assaggiarla appena sfornata.

Tra le tipicità 20 metri di pizza con ingredienti dop e tradizionali: sarda con Bottarga, valdostana con Fontina e Lard d’Arnad, trentina con Speck, siciliana con Pachino e Tonno, friulana con formaggio Montasio e ancora, pugliese con Cipolla di Acquaviva e Burrata, emiliana con Mortadella, calabrese con Nduja e poi veneta con Radicchio e molisana con caciocavallo di Agnone.


Per prenotazioni e informazioni: www.pizzavillage.it

Facebook: @NapoliPizzaVillage

Instagram: @napolipizzavillage

-- 

giovedì 20 giugno 2019

CONFERENZA STAMPA, BENINSIEME 2019 AL NABILAH 26 GIUGNO 2019 ORE 11.30 - CIRCOLO POSILLIPO - NAPOLI



BENINSIEME 2019 AL NABILAH  

26 GIUGNO 2019 ORE 11.30 - CIRCOLO POSILLIPO - NAPOLI 

INTERVERRANNO: 

 

Roberto Pennisi - Presidente DareFuturo Onlus

Maria Caniglia - Presidente Commissione Welfare Comune di Napoli

Filippo Smaldone – Consigliere Circolo Posillipo

Giuseppe Gambardella - Console del Benin a Napoli 

Aldo Cappelli – Vicepresidente DareFuturo Onlus

Marialuisa Iavarone – Presidente Associazione A.R.T.U.R.

Luca Trapanese - Presidente A Ruota Libera Onlus

 

ModeranoSerena Albano e Simonetta de Chiara Ruffo

 

Napoli, 17 giugno 2019Anche quest’anno torna Beninsiemeil 3 luglio al Nabilah in Via Spiaggia Romana 16 – Bacolia partire dalle 19.30. La conferenza stampa di presentazione si terrà il 26 giugno a Napoli alle 11.30 al Circolo Posillipo. Interverranno Roberto Pennisi, Presidente di DareFuturo Onlus e organizzatore dell’appuntamento insieme alle associazioni PHP e Colcuore disponibileMaria Caniglia Presidente Commissione Welfare Comune di Napoli, Filippo SmaldoneConsiglieredel Circolo Posillipo, il Console del Benin Giuseppe Gambardella, i due premiati di quest’anno con il Premio DareFuturo Maria Luisa Iavarone e Luca Trapanese, Aldo Cappelli, Vicepresidente DareFuturo Onlus . La raccolta fondi di quest’anno sarà destinata al Progetto “Soccorso internazionale la vita per Blessing”, la bimba nigeriana di 9 anni rimasta completamente sfigurata a causa dello scoppio di una stufa nel suo villaggio che Grazie a DareFuturoha già subito una serie di interventi chirurgici ricostruttiviall’Ospedale Cardarelli di Napoli. Tutto ciò è stato possibile grazie all’intervento del Presidente Vincenzo De Luca attraverso l’interessamento dell’ing. Ciro Verdolivaall’epoca Direttore Generale dell’A.O.R.N. CardarelliL’opera dell’ing. Verdoliva è attualmente portata avanti dalla dott.ssa Anna Iervolino. 

Seguirà aperitivo.

La S.V. è invitata

Ufficio Stampa 

Simonetta de Chiara Ruffo

Cell: 3343195127

Email : simonettadechiara@gmail.com

sabato 15 giugno 2019

Premio MISS CHEF® EXPO UNIVERSALE 2019 Vince il titolo la chef Janet Bautista Gomez della Repubblica Dominicana



Premio MISS CHEF® EXPO UNIVERSALE 2019
Vince il titolo la chef  Janet Bautista Gomez della Repubblica Dominicana con un secondo piatto tradizionale:  “Moro de guandule con coco” a base di riso, latte di cocco, carne di maiale, uovo, cipolla e platano fritto.  
La gara internazionale si è svolta   
sabato, 8 giugno 2019 nel ristorante CHARLESTON-Main Street di 
CINECITTA’ WORLD –(www.cinecittaworld.it) a Roma. 
Autorevole presidente di giuria tecnica è stato il noto attore e chef ANDY LUOTTO che ha mostrato plauso a MISS CHEF® definendola: “Un ottimo connubio di bellezza e bontà che unisce intelligentemente il valore antico del Cibo e delle Donne”  

Roma, 10 giugno 2019

MISS CHEF® (www.misschef.net) è la prima competizione tra alcune delle migliori Chef Donne italiane ed estere con la proposizione, tutta in rosa, dei più rinomati menù della tradizione culinaria nostrana e non, tra ieri ed oggi, valorizzando il "Made in Italy" delle eccellenze eno-gastronomiche, note ed apprezzate in tutto il mondo. Il Premio è stato ideato da Mariangela Petruzzelli, giornalista e autrice tv anche per la Rai, direttrice artistica e producer del format. La prima edizione e la seconda edizione del Premio MISS CHEF® si sono svolte ad Ischia nel 2012 e nel 2013. Nel 2014 MISS CHEF® è diventato itinerante toccando varie Regioni e territori italiani per giungere fino a NEW YORK-USA, nel periodo del Columbus Day, realizzando ad oggi ben cinque tappe internazionali a NY. Dopo aver già ottenuto importanti consensi in USA, soprattutto presso Bill De Blasio, sindaco di NY, e Natalia Quintavalle, ex-console d’Italia a NY, e Francesco Genuardi, attuale console d’Italia a NY, l’8 giugno prossimo parte da Roma l’ottava edizione del Premio MISS CHEF® ed il suo tour italiano ed internazionale 2019.  MISS CHEF®, in sinergia con l’Associazione World Intercultural Institute, ha realizzato, per la prima volta a Roma, sabato 8 giugno, una tappa-evento del format, per eleggere la MISS CHEF®  EXPO UNIVERSALE 2019, nell’ambito della manifestazione EXPO UNIVERSALE 2019 che si è tenuta nel noto parco giochi del cinema e della tv CINECITTA’ WORLD (www.cinecittaworld.it). 
Il tour internazionale 2019 di MISS CHEF si è aperto l’8 giugno,  dalle ore 10 alle ore 13,30, nel rinomato ristorante Charleston, nell’area di Cinecittà World in cui è stato ricostruito il set cinematografico del film “Gangs of New York”.

A vincere la fascia MISS CHEF® EXPO UNIVERSALE 2019 e ad essere incoronata con il cappello di MISS CHEF®  è stata la dinamica e brava chef Janet Bautista Gomez della Repubblica Dominicana, che da alcuni anni vive a Salerno ed è presidente dell’ Associazione Culturale Italo-dominicano "Paifa".  Janet ha vinto con un prelibato primo piatto tradizionale dominicano:  “Moro de guandule con coco” a base 
di riso, latte di cocco, carne di maiale, uovo, cipolla e platano fritto.  La tappa-evento dell’ 8 giugno si è realizzata con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Dominicana in Italia, in partenariato con Unicef Italia e con il sostegno di autorevoli sponsor come il ristorante BAARIA di Roma, il ristorante indiano a Roma The Bombay Blues e i vini Caviro e Leonardo Da Vinci. 
Classificatasi seconda è stata la chef italiana Elena Ciotta in rappresentanza del ristorante Baaria di Roma che ha concorso con un primo piatto a base di pesce e tagliatelle con gallinella all’acqua pazza. Poco è stato il distacco tra la vincitrice e la seconda classificata: solo dieci punti! Quasi a pari merito sono giunte terza e quarta in classifica Mariem Alghezawi in rappresentanza della comunità Libia-Italia che ha gareggiato con un cous cous alle patate e Bianca Dilru dello Sri Lanka che ha concorso con un fritto misto alle spezie sostituendo la partecipante indiana  Nandita Singh che per problemi inaspettati di salute ha dovuto abbandonare la competizione.      
L’ottava edizione di MISS CHEF® si è arricchita di un elemento in più: la multiculturalità. Per la prima volta dal 2012, la prima tappa del tour 2019 ha visto come protagoniste oltre ad una Chef italiana anche Chef dello sri Lanka, della Libia e della Repubblica Domenicana. Durante la gara dell’8 giugno a Cinecittà World le quattro Donne chef hanno proposto 4 ricette tipiche della tradizione culinaria del loro Paese vestendo gli abiti popolari.  Presentatore della kermesse è stato il famoso attore comico di Zelig, il romano Gianluca Giugliarelli. L’ambasciatrice in Italia della Repubblica Dominicana, Peggy Cabra ha inviato una lettera di saluti istituzionali alla presidente di MISS CHEF® , Mariangela Petruzzelli sottolineando l’alto 
valore sociale della  manifestazione che promuove l’operato delle Donne a livello internazionale anche contro le violenze di genere e l’emarginazione.    
Due le giurie che hanno giudicato i piatti: una giuria Tecnica ed una Giuria Istituzionale, composte da esperti in campo eno-gastronomico, noti chef professionisti, giornalisti e rappresentanti del mondo istituzionale e socio-culturale di rilievo internazionale, nazionale e locale. 
La giuria tecnica di MISS CHEF® EXPO UNIVERSALE 2019 ha avuto come autorevole presidente il noto chef, attore e scrittore Andy Luotto. Luotto ha mostrato pieno plauso a MISS CHEF® definendola: “Un ottimo connubio di bellezza e bontà che unisce intelligentemente il valore antico del Cibo e delle Donne”  
Questi i nomi degli altri giurati tecnici: Mariagrazia Antifora-chef  e docente di MISS CHEF® Academy in Italia;  Giancarlo Leone- giornalista Leggo; Morena Rosini-cantante Milk and Coffee & speaker Radio Italia; Antonino Di Carlo-chef ristorante Baaria-Roma. Il presidente della giuria istituzionale è stata Kanthie De Silva-presidente della Camera di Commercio dello Sri Lanka in Italia, affiancata da  Supjeila Romero, prima segretaria dell’Ambasciata della Repubblica Dominicana in Italia e da Salameh Ashour-professore universitario di storia e cultura islamiche, rappresentante della comunità palestinese in Italia. 
Mariangela Petruzzelli, presidente dell’Associazione MISS CHEF® e giornalista enogastronomica ha affermato: “MISS CHEF® è cresciuta con un grande lavoro anche a livello internazionale. Il Premio si sta facendo conoscere sempre più grazie ad una squadra di lavoro ben consolidata, che ringrazio molto, essendo divenuto un progetto itinerante in Italia toccando molte regioni. Dall’ottobre 2014 siamo anche arrivati a New York-Usa realizzando le prime cinque edizioni internazionali di MISS CHEF®. Sinora sono stati  Sette anni di successi, di emozioni e di soddisfazioni che hanno promosso a livello internazionale l’operato delle Donne chef professioniste brave, belle ed intraprendenti promuovendo le pari opportunità e l’imprenditoria delle Donne in campo socio-culturale, enogastronomico e turistico facendo anche seria e intensa azione in campo sociale a favore delle Donne contro le violenze  domestiche e di emarginazione grazie al valore del lavoro e della cultura. La tappa romana dell’8 giugno è stata complessa ed emozionante ed ha vinto Janet con un piatto tradizionale dominicano ma “colorato” e al tempo stesso ricercato.  Stiamo già lavorando per far approdare il format in altri paesi del mondo tra cui la Grecia, l’isola di Malta, il Brasile, la Repubblica Dominicana e gli Emirati Arabi Importanti sono e saranno nel 2019 gli eventi  MISS CHEF® soprattutto a Matera-Capitale Europea della Cultura 2019 ed a Malta”. 
 La tappa di MISS CHEF® a Roma ha visto la partecipazione di numerosi vip tra cui:   Leonardo Metalli giornalista TG1 Rai e presidente Mad for Italy; Morena Rosini leader del gruppo  musicale dei Milk & Coffee; l’attore Gianni Franco, Roberta Beta, noto volto tv e speaker radiofonica, ex concorrente de il Grande Fratello, Gianluca Giugliarelli, attore comico romano di Zelig, Stefano  Veneruso, nipote dell’amato e compianto attore Massimo Troisi insieme alla produttrice della mostra fotografica su Troisi, Barbara Di Mattia, il regista Giuseppe Varlotta, la nota attrice Lucia Batassa, il produttore di tv e musical Bruno Gaggiotti.   
La MISS CHEF®  EXPO UNIVERSALE 2019 Janet Bautista Gomez sarà madrina della sesta edizione di  MISS CHEF® NEW YORK 2019 che si terrà nella Grande Mela ad ottobre prossimo durante il periodo di celebrazioni del Columbus Day. 
I risultati del Premio  MISS CHEF®  EXPO UNIVERSALE 2019 verranno presentati da agosto 2019 a Matera organizzando un convegno tematico e uno show-cooking con degustazione, nell’ambito del Festival “Malta meets Matera-Matera meets Malta®” di cui Mariangela Petruzzelli è ideatrice e producer. Il progetto “Malta meets Matera-Matera meets Malta®” nasce nella convinzione dell'alto valore socio-culturale che esso rappresenta nel voler unire le due Capitali della Cultura 2018 e 2019, La Valletta e Matera, attraverso la realizzazione di un Festival atto a generare azioni virtuose di scambi, di saperi e di buone pratiche in campo culturale, sociale, economico, turistico ed istituzionale. Il Festival si struttura in varie sezioni tematiche tra: fotografia, musica e teatro, letteratura e story telling, beni culturali ed architettura, documentario di viaggio e cinema, turismo ed enogastronomia. Il progetto del Festival è stato già presentato al pubblico ed alla stampa in anteprima internazionale, a New York, nel periodo 4-13 ottobre scorsi, durante le celebrazioni del Columbus Day, nell’ambito della kermesse MISS CHEF®   New York 2018, giunta alla sua quinta edizione internazionale.  La sezione turistico-enogastronomica del Festival vedrà come evento fondante MISS CHEF® . Durante il Festival la competizione avrà come protagoniste Chef Donne materane e maltesi anche con degustazioni dei prodotti enogastronomici tipici con la realizzazione di una tappa di  MISS CHEF®   a Malta per l’autunno 2019 e di  una tappa a  Matera nell’agosto 2019.  Anche in queste tappe maltese e materana verrà coinvolta la vincitrice del titolo MISS CHEF®  EXPO UNIVERSALE 2019.    
Diversi sono gli appuntamenti del Tour 2019 del Premio MISS CHEF®: dopo la tappa romana a Cinecittà Word, si giungerà in Campania, a Matera-Capitale Europea della Cultura 2019, in Umbria, Calabria e Piemonte fino ad arrivare ancora a New York ed a Malta.
Il Premio MISS CHEF® è una gara, ma anche un contenitore multiculturale in cui si incontrano idee, istituzioni, conoscenze, realtà socio-economiche territoriali, artigianali e dell’agro-industria, partendo dalla cucina tutta italiana che utilizza prodotti tipici e specialità di ciascun territorio. 
Con la sua formula innovativa e dinamica, in tour nella nostra bella Italia, il Premio MISS CHEF® vuole contribuire ancor più a sottolineare il valore socio-culturale dell’italianità e delle eccellenze eno-gastronomiche, vuole raccontare l’italianità con le sue eccellenze gastronomiche perché, grazie alla bravura e all’intraprendenza delle Donne Chef, tradizioni, diversità, 
tipicità vengono evidenziate, utilizzate ed esaltate nelle loro ricette a cavallo tra tradizione ed innovazione dove sono presenti tutti i saperi e i sapori territoriali, contribuendo a promuovere e far conoscere prodotti di eccellenza e a sottolineare il valore socio-culturale della buona tavola e della Dieta Mediterranea. 
Ufficio Stampa Nazionale MISS CHEF®
Major Press
e-mail:stampa@misschef.net; misschef@hotmail.it; 
mariangelapetruzzelli@gmail.com