sabato 23 marzo 2019

Contraffazione del made in Italy nel mondo. E’ questo il titolo della tavola rotonda organizzata dal Consorzio Suggestioni Campane Promotion che si terrà ‪lunedì prossimo‬, ‪25 marzo, alle ore 18‬, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare di Napoli




Contraffazione del made in Italy nel mondo, quali rimedi per ridimensionare il fenomeno? E’ questo il titolo della tavola rotonda organizzata dal Consorzio Suggestioni Campane Promotion che si terrà lunedì prossimo25 marzo, alle ore 18, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare di Napoli (via Cesario Console, 3).

L’incontro, introdotto e moderato dal Presidente del Consorzio, Luigi Carfora, affida le conclusioni all’assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello. Fitto il programma degli interventi: dopo gli indirizzi di saluto di Antonio Tuccillo, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli Nord;Pasquale D’Errico, Segretario Provinciale di Napoli dell’ UCID;Fabrizio Luongo, Vicepresidente Vicario Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura di Napoli, si entrerà nel cuore del dibattito con Vincenzo Maresca, Comandante del Gruppo Carabinieri per la Tutela della Salute di Napoli; Francesco Ferace, Comandante Carabinieri Antifalsificazione Monetaria;Emilio Alfano, Presidente Confapi Regione Campania; Nazzareno Iarusso, Presidente Nazionale di Federarchitetti;Luciano Luongo, Presidente di Casartigiani;Carmine Covielloavvocato esperto in marchi e design; Brunella Cimadomo, giornalista e manager della comunicazione.

“Il falso – ha detto il presidente del Consorzio Suggestioni Campane, Luigi Carfora spiegando le ragioni del convegno e citando la fonte Euipo - ci costa 8 miliardi l'anno e 52mila posti di lavoro.Un numero che è relativo al solo dato censito e che sicuramente è molto più ampio ma che già da solo basta a dare la dimensione del fenomeno: diviso per abitanti, si traduce in una perdita da 142 euro a persona. E’ urgente, dunque, fare fronte comune per tutelare il made in Italy. Un tema particolarmente attuale anche in considerazione del dibattito sulla via della seta”.

Il convegno, che ha il patrocinio morale dell’ordine dei Commercialisti Napoli nord, di Confapi e Casartigiani vede la partecipazione delle aziende consorziate.

 

 

Ufficio stampa:

BC COMMUNICATION SERVICES SRLS

bccommunication.it
081.19203633

 

Convention Jazz di alto livello questa sera, sabato 23 marzo, dalle ore 21, alla Sala Santa Cecilia




Napoli. Conventino Jazz di alto livello questa sera, sabato 23 marzo, dalle ore 21, alla Sala Santa Cecilia (Vico Lungo Teatro Nuovo 113), nota location jazzistica che ospita abitualmente professionisti top e appassionati di settore e della Musica in generale.m
Sul palco,  nella nuova formazione del Pietro Condorelli Trio: Pietro Condorelli, chitarra, esponente di rilievo del Jazz italiano ed internazionale, già vincitore del referendum della rivista Jazzit quale miglior chitarrista italiano, docente di Chitarra Jazz al Conservatorio di S. Pietro a Majella di Napoli. Con lui, alla batteria Claudio Borrelli, suo stabile collaboratore in numerosi progetti; Emiliano De Luca, noto bassista, diversi dischi a suo nome, pubblicazioni didattiche e collaborazioni con grandi solisti italiani.
Particolarmente motivata e soddisfatta Rosanna Pecoraro, presidente dell’Associazione Santa Cecilia, anticipa: “in programma, un repertorio originale: brani del maestro Condorelli, tratti anche dal suo ultimo progetto in DVD “Jazz ideas & songs”, che ha riscosso considerevoli successi nelle rassegne internazionali, e gli arrangiamenti particolari di originals provenienti dai songbook di musicisti internazionali, quali Scofield, Grolnick, Shorter, ecc., in un mood che predilige atmosfere raffinate e grande interplay tra i solisti”.

Due formule di accesso: ingresso con contributo associativo, drink e stuzzicherie napoletane in convenzione (€15); oppure la proposta cena con concerto e drink (€25, su prenotazione).
Riservato ai soci Arci Santa Cecilia.
Info: 3357466327 – 081 406800

giovedì 21 marzo 2019

AL VIA MED COOKING 2019- Prima tappa il 24 e 25 marzo a Castellammare di Stabia Mediterranean Cooking Congress. Il programma completo dei due giorni



Lo chef Vincenzo Guarino e Luisa Del Sorbo ideatrice del Med Cooking Congress e manager della Società By Tourist 

Il 24 marzoinizieranno gli appuntamenti previsti in via Duilio. Le Antiche Terme di Stabia saranno aperte per l’occasione.

 

Le fonti delle sorgenti stabiesi adiacenti agli chalet sono state completamente recuperate grazie alla sinergia tra il Comune di Castellammare di Stabia e gli imprenditori degli Chalet e di Banchina Porto Salvo. Gli chalet per l’occasione inaugureranno la stagione turistica, preparando le loro antiche ricette: “caponata”, “mpepata di cozze”, degustazione di biscotti di Castellammare con Acqua della Madonna, primi piatti con pesce povero e alici cucinate in vario modo. Adiacente allo chalet Maria Rosaria sarà allestita l’area Meeting dove alle ore 10.00 il Comune di Castellammare di Stabia, con Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Capitaneria di Porto stabiese, Propeller Club e l’Associazione Mare Vivo supporteranno la candidatura delle 28 sorgenti a Patrimonio Naturale Unesco. 

Alle Ore 12.00 a bordo del battello Cafe’ Do Mar, dove grazie alla partnership con la società Gico grandi Cucine e Impianti saranno allestite moderne Cucine a vista, avranno inizio i cooking show, con la partecipazione ogni ora di un cuoco italiano rinomato diverso. Il primo ad andare in scena sarà Mauro Uliassi, 3 stelle Michelin di Senigallia, con Hilde Soliani, artista del Gusto e dell’Olfatto. Seguiranno Vincenzo Guarino del Mandarin Hotel 5 stelle lusso del Lago di Como, Pietro D’Agostino del ristorante stellato La Capinera di Taormina. A moderare i giornalisti Eduardo Raspelli di Mela Verde, e Alessandra Natali di Cafe’ Tv24, con l’intervento straordinario di Fausto Arrighi, già direttore per 23 anni della Guida Michelin. 

I cooking show continueranno nel pomeriggio con i giornalisti Gabriele Principato del Corriere della Sera e Nerina di Nunzio di Food Confidential e La7. Interverranno gli chef Domenico Iavarone del Jose’ Restaurant di Torre del Greco, Nino Di Costando, due stelle Michelin del Dani’ Maison di Ischia, e Alfonso Porpora dell’innovativo format Pastabar Leonessa dell’Interporto di Nola. 

Lunedì 25 marzo i cooking show si apriranno con Enzo Vizzari, direttore de Le Guide ai Ristoranti di L’Espresso, e gli chef Domenico De Gregorio del ristorante chioccola d’oro Slow Food Lo Stuzzichino di Sant’Agata sui due Golfi, Gennaro Esposito del ristorante due stelle Michelin La Torre del Saracino di Vico Equense, e Maicol Izzo del ristorante stellato Piazzetta Milu di Castellammare di Stabia. 

A concludere i lavori nell’area cooking show alle 13.30 di lunedì 25 sarà Anna Chiavazzo, Maestra Pasticciera di Il Giardino di Ginevra, che supporterà con le sue leccornie il progetto della giornalista Rosaria Castaldo di Il Corriere del Mezzogiorno completamente dedicato all’alimentazione dei più piccoli.

Intanto nell’Area Meeting il 24 e 25 marzo alle ore 13.30l’associazione Pizza Napoletana Gourmet effettuerà laboratori sul senza glutine con Cristina Basso e sull’idratazione degli impasti con Salvatore Kosta. A coordinare i lavori il giornalista Michele Armano delle Scuole di Cucina del Gambero Rosso, con Luigi Acciaio, Presidente dell’Associazione Pizza Napoletana Gourmet, e Giancarlo Panico, vice presidente dell’APNG. Il 24 marzo alle ore 15.00 Mennella presenterà la propria ricetta di Latte di Mandorla; a seguire l’associazione stabiese CPS presenterà i progetti equo e solidali per i Paesi del Mediterraneo in via di Sviluppo e chiuderanno i lavori i referenti dell’Osservatorio Civico La Grande Onda. 

Il 25 marzo nell’Area Meeting invece i laboratori avranno inizio alle ore 10.00

 

con l’educational “Il Grano che Cresce” a cura dalla società By Tourist e per l’occasione interverrà Oscar Leonessa, del Pastificio Artigianale Napoletano Leonessa, per la presentazione in anteprima della linea di produzione “Fior di Grano” con pasta 100% campana prodotta con Grano coltivato a Vallesaccarda con Metodo Nobile. Interverra’ Roberto Rubino, Presidente Anfosc, e seguiranno le degustazioni a cura degli chef Nunzio Spagnuolo del ristorante Rada di Positano, e Vincenzo Del Sorbo del ristorante Pompeo Magno di Pompei. A seguire, alle ore 12:00, la scrittrice Cinzia Scaffidi presenterà, con la giornalista Santa Di Salvo di Il Mattino, il proprio libro “Che mondo sarebbe. Pubblicità del Cibo e modelli sociali”. Ore 15.00 il Bier Sommelier Gilberto Acciaio della GMA Import Export Specialita’ farà un laboratorio per pub Gourmet sulle Birre in Purezza; per l’occasione interverrà Antonio Maturo del Pub irlandese Maracana’ di Castellammare, realtà imprenditoriale storica, da oltre 30 anni riferimento unico nel settore per l’Area Sud di Napoli. 

Naturalmente non mancheranno i momenti dedicati allo sport, con la Lega Navale stabiese (registrarsi a segreteria@leganavalestabia.it) ci saranno domenica e lunedì mattina lezioni di vela gratuite e tour in barca con gli armatori. Il circolo nautico stabiese farà assistere domenica alle ore 7.00 alle lezioni di canottaggio con gli istruttori del team dei campioni olimpionici Abbagnale. E i giornalisti Aniello Sammarco dell’Ansa e Dario Sautto di Il Mattino cureranno lunedì 25 alle ore 11.00 i giochi della gioventù gastronomica “Servizio a Regola d’Arte” con gli istituti alberghieri di Castellammare di Stabia e della Costiera Amalfitana. A chiudere la kermesse Med Cooking di Castellammare sarà la visita guidata conclusiva di lunedì 25 marzo all’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Da rilevare che durante ogni appuntamento sarà possibile devolvere fondi a favore dell’Associazione Marevivo, per i progetti per la tutela del Mare. Per partecipare ai cooking show bisogna registrarsi all’emailmed@cookingcongress.com

Il Mediterranean Cooking Congress fa tappa a Castellammare il 24 e 25 marzo.





 

Si aprono le danze sabato 23 marzo con la cena spettacolo di beneficenza con l’attrice Nunzia Schiano.

Si apre con una cena spettacolo dedicata al ruolo del cibo nel teatro napoletano, la VI edizione del Mediterranean Cooking Congress ideato ed organizzato dalla società By Tourist, con tappa a Castellammare di Stabia domenica 24 e lunedì 25 marzo

Per aprire le danze si è scelto di celebrare il teatro napoletano, con una serata esclusiva organizzata sabato 23 marzo al Mare Vivo Restaurant di via Duilio. Una cena di beneficenza a favore dell’Associazione Marevivo, prevista alle ore 19.00 con lo spettacolo “La Cucina nel Teatro e nella Poesia a Napoli, dal ‘600 ad oggi; dallo Street Food di Viviani al ragù di Eduardo” a cura del giornalista Giuseppe Giorgio del quotidiano Roma con l’attrice Nunzia Schiano, attrice di teatro, cinema e televisione (famosa soprattutto per il personaggio della madre di Mattia Volpe in Benvenuti al sud con Alessandro Siani, sempre per il cinema ha lavorato, tra i tanti, in film come “Finalmente sposi” e “Dogman”. In teatro ha anche ricoperto il ruolo di Rosalia Solimene nella “Filumena Marturano” diretta da Liliana Cavani ed ha lavorato accanto a Geppy Gleijeses nella commedia “Così parlo Bellavista”. Per i suoi personaggi televisivi si è anche distinta nelle fiction “I Bastardi di Pizzofalcone” e “L'amica geniale”).

“Il grande momento del mangiare a Napoli - afferma il giornalista Giorgio- sia stato esso ricco di illustri e golosi commensali, sia stato esso motivo di stenti, desiderio e sofferenza, ha da sempre avuto un ruolo fondamentale capace di andare ben al di là della semplice necessità fisiologica. Un esempio? Il napoletano non direbbe mai andiamo a mangiarci una pizza, bensì andiamo a 'farci' una pizza, quasi per sottintendere una partecipazione profondamente spirituale all’atto che di lì a poco si sta per compiere. Anche nelle produzioni teatrali di chiara matrice classica partenopea- continua Giorgio- l’elemento della tavola e del convivio domestico, regolare o sognato, ricco o povero, rimane diffusamente utilizzato. Basta ricordare la celebre 'Miseria e Nobiltà' di Scarpetta in cui i poveri Don Felice Sciosciammocca insieme con gli sfortunati familiari Pasquale, Concetta e Pupella, in preda alla più nera della miseria, si avventano su di una tavolata giunta quasi per soprannaturale volere. Ed ancora, basta pensare alla celebre 'Napoli Milionaria' di Eduardo con le sue tavolate ed il cibo venduto al mercato nero, alla sua famosa 'Natale in casa Cupiello', con il brodo vegetale ed il cenone della Vigilia con tanto di capitone, fino a giungere all'altra formidabile opera eduardiana: 'Sabato, domenica e lunedì' dove tra i protagonisti ad elevarsi, oltre la tavola, c’è una specialità di chiaro gusto napoletano chiamata 'ragù'". 

Ad interpretare ai fornelli tanta cultura sarà lo chef stabiese Daniele Gargiulo del team creato dal giovane imprenditore Antonio Esposito del Mare Vivo Restaurant con Cafe’ Do Mar (Per prenotazioni + 39 3393660764).

APPUNTAMENTO IL 23 MARZO ALLE 10:30 PER LA PASSEGGIATA FOTOGRAFICA CON IGERS NAPOLI A PIAZZA DEI MARTIRI




Si è concluso il challenge fotografico “Raccontiamo il Quartiere Chiaia di Napoli su Instagram” organizzato da Umberto Ristorante in collaborazione con Igers Napoli, che ha registrato in soli due mesi la pubblicazione di oltre 400foto scattate da fotografi professionisti, appassionati e da semplici cultori del bello, veicolate su Instagram.

A conclusione di questa bella iniziativa il 23 marzo alle ore 10:30 la community ‘Igers Napoli’ organizza un instameet, ossia, una vera e propria passeggiata fotografica con foto analogiche, condivisa tra persone appassionate di fotografia. L’appuntamento è a Piazza dei Martiri ed è aperto a tutti, cultori dell’arte fotografica o ai semplici curiosi che vorranno, insieme agli Igers Napoli, rubare gli scatti di un quartiere dinamico e sempre in movimento come quello di Chiaia.

La passeggiata si concluderà a pranzo al RistoranteUmberto, dove Massimo di Porzio e Raffaele Monaco (Igers Napoli) presenteranno le nove immagini più rappresentative del quartiere che saranno esposte all’interno delle sale dello storico ristorante di Chiaia, per tutto il fine settimana.

All’instameet saranno presenti: Pietro Contaldo (Presidente Igers Italia) e Laura Gargiulo, le menti del blog Foodtellers, un progetto di risonanza nazionale che racconta attraverso il buongusto, sia esso rappresentato da un racconto scritto o da un’immagine suggestiva, le storie più affascinanti che ruotano intorno al mondo della cucina.

A termine dell’incontro, Umberto Ristorante, onorerà gli ospiti con l’aperitivo napoletano per eccellenza: pizza a portafoglio l’indiscussa regina dello street food e Asprino d’Aversa spumante, per brindare al successo del connubio arte/gastronomia.

La mission del challenge: La cucina ha tutto un altro sapore se sradicata dal luogo in cui nasce, perché è parte stessa di quel luogo, figlia delle dinamiche popolari che si sono susseguite per anni, giunte a noi e sublimate, oggi, nella parola tradizione.

Proprio da questa riflessione nasce Chiaia’s Challenge, il challenge fotografico indetto dagli Igers Napoli, community partenopea che ha lo scopo di promuovere Napoli, attraverso la fotografia, in ogni sua declinazione. L’iniziativa vede protagonista anche Umberto, il Ristorante storico di Via Alabardieri, noto per la capacità di onorare la tradizione, da oltre cento anni, riuscendo sempre a riflettere la modernità, ma anche per il ruolo che investe in qualità di grande promotore del territorio e aggregatore sociale. 

 


19 marzo: “Meraviglie” di Alberto Angela record di ascolti




Alberto Angela entusiasta di Napoli e dice :basta aprire gli occhi per riempire il cuore. Ne parla così in 





“Meraviglie” il programma televisivo di Alberto Angela,

La penisola dei tesori ha conquistato 4.186.000 spettatori pari al 19.4% di share. Un nuovo viaggio nel Belpaese per raccontare le bellezze di Ravenna, Sardegna, Salerno e anche di Napoli dedicandosi al teatro più antico d’Europa: il San Carlo.



Dopo aver affascinato tutta Italia immergendosi nelle acque flegree per esplorare la città sommersa, anche questa volta Alberto Angela ha incantato tutti narrando la storia di questo magnifico teatro che ha ospitato quei compositori geniali che tutto il mondo conosce. Insomma, il divulgatore scientifico più amato d’Italia fa davvero venire voglia di viaggiare a ritroso nel tempo per vivere dal vivo la magnificenza di questi luoghi. 



Durante la puntata ospite anche l’artista napoletano Massimo Ranieri. Il cantante ha infatti raccontato del suo stupore quando si fermava a mirare questo splendido teatro mentre usciva dal bar per portare i caffè





mercoledì 20 marzo 2019

MODA PRIMAVERA ESTATE 2019 SUNRISE FASHION SHOW ELES COUTURE





Sarà Tosca D’Aquino, eclettica e vulcanica attrice partenopea che spazia con disinvoltura e professionalità dal teatro all’audiovisivo, mietendo puntualmente grandi successi, la Special Guest di “SUNRISE”, il Fashion Show by Eles Couture in scena venerdi 29 marzo, ore 20.  al Grand Hotel Excelsior di Napoli.


In passerella la nuova collezione Primavera Estate2019 della stilista Ester Gatta, “Artista” a 360 gradi, che per l’occasione si è ispirata ai raggi benefici del sole che irradiano di luce e di positività l’alba di un nuovo giorno, dando spazio ad una nuova espressione di vita. Protagonisti in passerella, 30 abiti esclusivi sartoriali, preziosi nei tessuti, perfetti nei tagli, frutto della creatività e dell’estro, tipici della cultura mediterranea. 

La tavolozza colori varia dal giallo ocra, all’ambra, all’oro, nuance ispirate ai bagliori del Sole accanto al rosa pallido ed al nero basic

I tessuti quali l’organza, la duchesse in seta, il taffeta, il mikado, il tulle in seta ed il pizzo macramè, spesso vengono adoperati impreziositi da ricami realizzati rigorosamente a mano con micro-cristalli e micro-paillettes.

Accessori: copricapi con cristalli swarowski

 

PRESS OFFICE: MARIDI’ COMMUNICATION

Maridì Communication Maridì Vicedomini
Mob: 338/2259860  333 /9921506 

Mail maridyvicedomini@gmail.com  
www.maridicommunication.it